Adalberto Baldoni

Pagine strappate
le verità nascoste nei testi di storia.

Adalberto Baldoni

Adalberto Baldoni è autore di numerosi saggi sulla storia contemporanea che spesso hanno suscitato
proficui e vivaci dibattiti nel mondo culturale e politico. Tra i suoi libri più letti: “ Noi rivoluzionari”,
“Due volte Genova”, “Sessantotto. L’utopia della realtà” e due volumi sulla storia della destra in Italia.
Coautore con Sandro Provvisionato di tre saggi sul terrorismo in Italia: “La notte più lunga della Repubblica”,
“A che punto è la notte?” e “Anni di piombo”; con Gianni Borgna, “La lunga incomprensione.
Pasolini tra destra e sinistra”.
Gli appunti contenuti in questo saggio rappresentano un modesto contributo alla revisione e alla rivisitazione
di alcuni importanti avvenimenti che hanno contrassegnato la nostra storia contemporanea.
È un’esigenza che nasce dalla constatazione che, ancora oggi, circolano solo i manuali di storia confezionati
da chi si è schierato dalla parte di chi ha vinto la guerra civile.
Una “memoria condivisa”, così come viene invocata da più parti, non può prescindere da una riscrittura
della storia, promossa sia dai vincitori che dai vinti. Ed abbia come fondamento la verità dei fatti.
È rivolto a chi sia interessato alla filosofia, alla letteratura, alla storia e all’attualità politico-sociale.

ISBN: 978-88-7557-257-0
Numero Pagine: 150
Prezzo: € 15,00
Formato: 13 x 21
Tipo Copertina: Brossura
Uscita: aprile 2012

Lascia un commento