Chi siamo

Il fiore all’occhiello della Casa Editrice Pagine, è l’acquisto, nel 2007, de Il Borghese, la storica testata che ha rappresentato per tanti anni il punto di riferimento indiscusso della cultura di destra, del giornalismo di inchiesta e di opposizione e che rinasce, dunque, a cinquanta anni dalla morte del suo fondatore, Leo Longanesi. Il mensile, si presenta con la veste tradizionale che lo ha reso celebre al grande pubblico: 64 pagine di inchieste, servizi, interviste, dossier, ricostruzioni storiche, le immancabili vignette di Isidori e la famosissima sezione Omnibus-Le fotografie del Borghese, sempre efficaci e irriverenti nel loro modo di rappresentare i vizi e le debolezze della classe politica italiana.
Oggi, con la direzione di Claudio Tedeschi e la guida responsabile dello stesso Luciano Lucarini, editore puro come lo fu Longanesi, sulle pagine del Borghese, già in edicola a Roma e presto in tutta Italia, si continua, dunque, a scrivere, lavorare e vivere da intellettuali liberi.
In questa direzione l’editore Lucarini fa rinascere, dopo oltre trent’anni, anche la storica collana de I Libri de Il Borghese, il cui ritorno viene inaugurato da quattro opere che spazieranno su diversi temi e che ha in programma pubblicazioni prestigiose a livello nazionale ed internazionale, di personaggi come Aznar, Cameron, Ledeen, Kristol, Haushofer, Kirchhof, La Grange, Finkielkraut, Sarkozy , solo per ricordarne alcuni. Non si possono non segnalare le più recenti pubblicazioni, come “Controcorrente” di Marine Le Pen e “Come cambierò la Spagna” dell’attuale Presidente spagnolo Mariano Rajoy. Ma questa collana annovera veramente moltissime altre opere di sicuro valore ed interesse culturale e politico
Inoltre, da settembre 2011 ogni lunedì va in onda su SKY, dalle 21,00 alle 22,00, una trasmissione “IL BORGHESE IN DIRETTA”, con tantissimi ospiti autorevoli, ai quali il pubblico da casa può rivolgere le proprie domande, chiamando in diretta. L’idea è quella che LA POLITICA DIVENTI, FINALMENTE, A DISPOZIONE DI TUTTI!

I commenti sono chiusi.