Maria Antonietta Marocchi

FOIBE
(S)CONOSCIUTE

Maria Antonietta Marocchi

Maria Antonietta Marocchi è nata a Bologna nel 1951;
figlia di Serafino Marocchi di Rotella (Ascoli Piceno) e
di Margherita Filippi di Capodistria, che abbandonarono
i loro beni in Istria per restare italiani.
Autrice del libro “Una vita italiana. Dalle foibe alla ricostruzione”,
pubblicato nel 2000 e che ha ricevuto
numerosi riconoscimenti, tra i quali quello della Presidenza
della Regione Lazio, nel 2002.
Da anni conduce una battaglia senza sosta, per sollevare
dall’oblio il ricordo dei trecentocinquantamila
esuli dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia, scrivendo
articoli, partecipando a trasmissioni televisive e, soprattutto,
recandosi in sale consiliari ed istituti scolastici,
per narrare ai giovani una pagina di storia ancora
quasi del tutto assente nei loro libri di testo.
Purtroppo, infatti, ancora troppo poco si conosce della
tragedia delle foibe, dove trovarono la morte moltissimi
nostri fratelli e dei campi di concentramento di
Tito, dove tantissime persone furono barbaramente
uccise e torturate per l’unica “colpa” di essere italiani.
Con questo libro affascinante, ricco di documenti rilevati
da fonti ufficiali, l’autrice vuole anche ricordare
che gli esuli, attendono dal 1947, giustizia per i loro
diritti riguardanti i loro beni, che furono costretti ad
abbandonare.

ISBN: 978-88-7557-353-9
Prezzo: € 14,00

Lascia un commento