113 DA PRIMAVALLE A VIA OTTAVIANO Uccisi due volte

18,00

Da Primavalle a via Ottaviano

Uccisi due volte

Roberto Rossetti

COD: ISBN 978-88-7557-598-4 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Cara Anna,

sono passati tanti anni, 40 per la precisione e solo ora ho l’occasione per ringraziarti […]
Adesso ti dico una cosa che potrebbe sembrarti strana. Virgilio ha avuto la fortuna di morire per i propri ideali, noi abbiamo avuto la disgrazia di vedere morire tutti i nostri ideali senza poter fare nulla.
Grazie Anna perché, nonostante tutto, tu quegli ideali sei riuscita a conservarli fino ad oggi. Adesso che li incontri abbracciali anche per noi, abbraccia tutti i nostri amici che ci proteggono da lassù.
Tu, Federico, sii orgoglioso della famiglia che ti ha dato le origini.

Roberto Rosseti

Roberto Rosseti, nel novembre del 1961 si iscrive alla Asan “Giovane Italia” subito dopo la strage dei tredici aviatori italiani a Kindu. Nel 1971 collabora col quotidiano Roma Notte. Dirigente nazionale del Fuan entra, nel 1972, a far parte del Comitato direttivo provinciale del Msi romano. Dopo la strage di Primavalle del 16 aprile 1973 capogruppo del Msi nella XIX Circoscrizione, quella in cui avevano ucciso il suo amico personale Virgilio Mattei ed il fratellino Stefano. Dal 1974 a Il Secolo d’Italia, diventa professionista nel 1976. Caporedattore del quotidiano Vita Sera dal 1980. Nel 1983 inizia a lavorare alla Rai, prima alle sedi di Perugia e Trieste poi al Giornale Radio unificato di cui è il conduttore della edizione del mattino alle 6,30. Negli anni 1987, ’88 e ’89 collabora con Enzo Biagi e con Sergio Zavoli. Dal 1991 al Tg1 dove viene assunto, vincendo una causa, dopo sette anni di contratti a termine. Al Tg1 diventa caporedattore delle edizioni di mezzasera e della notte. Nel 1999 viene nominato caporedattore della fascia del mattino e della parte giornalistica della trasmissione Unomattina. Vicedirettore del Tg1 dal 2002 al 2009.