1 Dalia Grinkevic ̆iu ̄te ̇ I Lituani al Mar di Laptev

17,00

Dalia Grinkevic ̆iu ̄te ̇
I Lituani al Mar di Laptev
A cura di Francobaldo Chiocci

COD: ISBN 978-88-7557-325-6 Categoria: Tag: ,

Descrizione

“Nonostante il suo back ground acculturato, questo Lituani al Mar di Laptev è un documento solo incidentalmente letterario, seppure di gran talento narrativo, con la immediatezza di un linguaggio asciutto e incalzante che costringe a proseguire la lettura anche quando l’essenziale, estrema crudezza realistica del raccontato spingerebbe ad interromperla. È un memorandum, inevitabilmente disordinato, di episodica autobiografica e scritto per sé, non per i lettori: una personale scorta di ricordi, fantasmi, incubi, solitarie osti- nazioni a non arrendersi. E per tal motivo la prima parte di questo vademecum fu a lungo clandestina, metà diario e metà drammaturgia, composta a frammenti con lacrime e rabbia rapprese, senza moralismi né urla di sdegno, quasi con distaccata alterigia verso la disumanità dei carnefici e comprensione verso gli umani cedimenti e le viltà estorte dal- l’istinto a sopravvivere. Mai Dalia Grinkevic ̆iu ̄te ̇ giudica, ad esempio, i cedimenti e ripieghi delle detenute più fragili e meno orgogliose di lei, le demivergini dei compromessi. Preferisce comprenderli, appunto. E senza interrogarsi sui limiti umani di un indifeso. Anche la seconda parte, è una denuncia non denuncia scritta con il fatalismo degli sconfitti più che con la sfida del ribelle, quasi con il senso di un paradosso esistenziale: la normalizzazione dell’orrore. Come se, in quei giorni di Caino, all’apocalisse dell’empietà non potesse esserci alternativa. È accaduto, non poteva non accadere. La storia non fa sconti quando infierisce sui più deboli”.

dalla presentazione di Francobaldo Chiocci